Rimpatrio sanitario dal Perù operato da Air Medical

1240900_1412969519-1562-klSB-U104019688625gHH-640x320@LaStampa“Un grazie va a Air Medical che ha organizzato il volo-ambulanza con notevole professionalità, superando non facili difficoltà per lo scalo negli Stati Uniti.”

 

Sono queste le parole usate dal Dott. Aldo Borgna, il marito della Sig.ra malata di SLA che recentemente è stata rimpatriata dal lontano Perù, per tornare alla propria residenza italiana. Queste poche parole fanno parte di una lettera che il medico italiano ha scritto e inviato alla testata giornalistica “La Stampa”, ringraziando oltre ad Air Medical, anche tutte le persone, sanitari e non, che si sono prodigati per raggiungere l’obbiettivo di riportare a casa la donna malata.

Come accennato nell’articolo, tra le tante difficoltà incontrate da Air Medical per organizzare una missione così impegnativa, vi è stato anche il problema dello scalo negli Stati Uniti. Non è semplice infatti, in così poco tempo, occuparsi di tutte le pratiche burocratiche richieste dalle attuali leggi sull’immigrazione.

Riteniamo che questa sia l’ennesima dimostrazione di quanto sia importante, per gli utenti e gli stessi equipaggi, avere alle spalle un apparato logistico efficiente e capace di prevenire o risolvere qualunque problematica di carattere organizzativo. Il tutto lasciando gli equipaggi sanitari liberi di dedicarsi e concentrarsi esclusivamente agli aspetti clinici della missione.

Clicca qui per leggere l’articolo su “LA STAMPA”

 

 

Share
Rimpatrio sanitario dal Perù operato da Air Medical ultima modifica: 2014-10-23T18:14:02+00:00 da Renzo Donzelli